Musica, libri, incontri, sport per la “Settimana della Cultura e della libertà” a Corleone e Ficuzza

Con l’inaugurazione di una mostra di abiti antichi nel Chiostro di Sant’Agostino, all’interno della manifestazione “Echi Medievali”, ha preso ufficialmente il via la seconda edizione della “Settimana della Cultura e della Libertà”, proposta dall’amministrazione comunale e curata dall’assessorato alla Cultura e alla Legalità del Comune di Corleone. Fino a domenica 6 settembre, previsto un calendario fitto di eventi che si svolgeranno tra vari luoghi della città e la frazione di Ficuzza.

Dopo il grande successo dello scorso anno, si comincia oggi e domani con “Echi Medievali”, organizzato dal Comitato e dalle Confraternite Ss. Crocifisso della Catena. Dopo il corteo dell’edizione del 2019, una fetta della città tornerà indietro nel tempo, accogliendo i visitatori da piazza Garibaldi in un villaggio medievale, con il suo mercato e la rappresentazione degli antichi mestieri dell’epoca. La direzione artistica di “Echi Medievali” è di Angela Costa (che ha realizzato a mano gran parte degli abiti in mostra), la regia di Enrico Venturini, la consulenza storica di Calogero Ridulfo. L’accesso al villaggio, dalle 18 alle 23.30, avverrà per gruppi accompagnati da guide. È necessario prenotare il proprio ingresso attraverso i numeri Whatsapp 389-0904444 e 327-1459420 oppure direttamente a Palazzo Provenzano (via Valenti).

Conclude la giornata alle 21 il concerto di Palermo Classica Mattaliano Trio Memories all’Ex Ospedale dei Bianchi (via Firmaturi).

Domani, domenica 30 agosto, si comincia a Ficuzza. Dalle 8 si svolgerà il secondo raduno di auto e moto d’epoca, curato dalla sezione di Corleone del “Non solo Fiat 500 Club Sicilia”. Dalle 9 alle 20 inoltre ci sarà il tradizionale appuntamento domenicale con il “Mercato del Contadino” con due degustazioni: alle 10 “zabbina”, tuma e vino, alle 18.30 prodotti a base di zucca. A Corleone, oltre alla seconda giornata di “Echi Medievali”, alle 21 musica all’Ex Ospedale dei Bianchi con Acoustic Live Claudio Calandretti.

Lunedì 31 agosto alle 18 alla Real Casina di Caccia di Ficuzza sarà proiettato il video “Architettura del carretto siciliano” di Mario Cuccia, in concomitanza con l’omonima mostra fotografica. A seguire, l’esibizione del gruppo “I Roccafolk di Marineo” con musica tipica siciliana.

Martedì 1° settembre. Alle 18, nel chiostro del Complesso San Ludovico, sarà presentato il libro “Si resti arrinesci” a cura di Antudo.info. Poi spazio alla musica. Sempre nell’ambito del cartellone estivo di concerti di Palermo Classica, Classic Pop Cover nel Chiostro di Sant’Agostino alle 21 con il Giuliana Di Liberto Quartet. Musiche di David Bowie, Queen, Muse, Pink Floyd.

Mercoledì 2 settembre alle 21 nell’Ex Ospedale dei Bianchi Pop Classic Songs con Giuseppe Milici e Marcello Mandreucci per Palermo Classica.

Libri protagonisti giovedì 3 settembre all’Ex Ospedale dei Bianchi. Alle 18 sarà presentato “#Cosecosì” di Mario Midulla. Alle 21, invece, all’interno della villa comunale cinema all’aperto. In memoria di Ennio Morricone, il grande compositore scomparso lo scorso mese di luglio, sarà proiettato il classico western “Il buono, il brutto, il cattivo” di Sergio Leone.

Si torna a Ficuzza venerdì 4 settembre con ottima musica nel cortile della Real Casina di Caccia alle 21. Ad esibirsi per Palermo Classica sarà il Joe e Marianna Costantino Ensemble con Classic Pop Cover & Jazz.

Diversi gli appuntamenti in programma sabato 5 settembre. Alle 18 al Complesso San Ludovico, sede tra l’altro del Centro internazionale di documentazione sulle mafie e del movimento antimafia (CIDMA), verrà proiettato il docufilm dell’Ansa “L’eredità di Falcone e Borsellino”. Il video è stato curato dal giornalista Franco Nuccio, caporedattore dell’Ansa Sicilia. Segue dibattito.

Alle 21.30 al Chiostro di Sant’Agostino concerto gospel della Jerusa Barros Band. Dalla stessa ora, presso gli impianti sportivi di contrada Santa Lucia, “La notte dello sport”.

Ricca anche la giornata conclusiva della “Settimana della Cultura e della Libertà”, domenica 6 settembre. Dalle 9 a Ficuzza appuntamento con il “Mercato del Contadino” con esposizione e vendita di prodotti agroalimentari locali. Alle 18, nel chiostro del Complesso San Ludovico, spettacolo per bambini “La pupa di pezza” a cura di Bottega del Pane Young. A seguire, un incontro incentrato sul progetto “Ricamiamo giocando” ideato da Maria Anna Bonaffini per diffondere il ricamo tra le nuove generazioni. Per finire, alle 21 al Chiostro di Sant’Agostino, il musical “La vecchia dell’aceto” della Compagnia dell’Aceto.

“L’emergenza Covid-19 – dice l’assessore alla Cultura Walter Rà – ci ha imposto una programmazione diversa e più limitata rispetto a quella dello scorso anno. Ciò che però inizialmente sembrava un impedimento per noi è diventata una risorsa. Abbiamo la fortuna di avere a disposizione, soprattutto nel nostro bellissimo centro storico, diversi chiostri e spazi aperti che ci consentono di offrire spettacoli ed eventi nel rispetto delle regole. Siamo certi che anche quest’anno sarà un bel successo”.

“Siamo alla seconda edizione della ‘Settimana della cultura e della libertà’ e già pensiamo a come potrebbe diventare in futuro – afferma il sindaco Nicolò Nicolosi -. Manifestazioni come queste rendono Corleone capofila di un cammino di rinascita di tutta la Sicilia. Il prossimo anno si potrebbe proporre un evento intitolato ‘Corleone incontra”. Un appuntamento settimanale in cui Corleone incontra l’economia, lo sviluppo, la cultura, raccogliendo anche le energie dei giovani, delle associazioni, di chi vuole restare. Se mettiamo insieme tutti i protagonisti – Chiesa, forze dell’ordine, società civile, un’Amministrazione che lavora – possiamo andare avanti perché Corleone mostra evidenti segnali di apprezzamento per il diffondersi di una nuova cultura della città e delle sue potenzialità”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Chiudi