Concluso con un video-intervista di studenti il progetto sulla differenziata

Corleone

Aveva promesso di essere un progetto moderno, smart e social. Non poteva quindi che concludersi con un video molto originale. È il progetto sulla raccolta differenziata che il Comune di Corleone ha portato avanti da giugno ad ora, grazie ad un finanziamento dell’Anci (Associazione nazionale comuni italiani) e del Conai (Consorzio nazionale imballaggi). Il progetto è stato realizzato in collaborazione con la società di pubbliche relazioni Pirene.

L’emergenza Covid-19 ha un po’ cambiato in corso d’opera l’impianto originario della campagna di comunicazione che era stata pensata con moltissimi incontri in presenza con amministratori e dipendenti comunali, associazioni ambientaliste locali, cittadini, studenti. Il distanziamento imposto dal Covid-19 ha reso indispensabile un cambio di rotta verso il digitale. Senza dimenticare le due parole chiave della campagna: informazione e formazione.

Oltre alla realizzazione di materiale informativo cartaceo, molte attività sono state portate avanti sui canali social del Comune, in particolare sulla pagina fb e sul profilo Instagram. Per concludere quindi sulla stessa lunghezza d’onda è stato creato un simpatico video coinvolgendo tre studenti dell’Istituto comprensivo “Giuseppe Vasi”, due della scuola primaria, uno della scuola secondaria di primo grado. Attraverso una breve intervista, è stato chiesto loro di lanciare un appello chiaro e semplice sulla raccolta differenziata.

“Abbiamo affidato questo delicato compito alle nuove generazioni – afferma l’assessore per l’Ambiente e il Territorio Luca Gazzara – perché sono loro che hanno in mano il futuro del pianeta. Inoltre, rispetto a noi adulti, spesso sono molto più attenti al rispetto delle regole della raccolta differenziata dei rifiuti. Partire dai bambini significa far arrivare il messaggio anche alle famiglie avviando un preziosissimo circuito virtuoso che coinvolga tutti: istituzioni, scuola, cittadinanza”.

Il video, realizzato con la collaborazione dei genitori, è stato montato da Pirene, che ha curato la campagna in ogni singolo dettaglio, riadattandola alle esigenze e ai tempi che il Coronavirus ha inevitabilmente imposto. Contenuti, grafiche, social network: tutto è stato studiato e pensato senza lasciare nulla al caso.

“Abbiamo sempre sostenuto che la raccolta differenziata contiene in sé aspetti culturali ed educativi – dice il sindaco Nicolò Nicolosi -. Dall’inizio della nostra attività ad oggi siamo intorno al 70 per cento. Questo ci colloca già tra i Comuni virtuosi, ma non possiamo certamente fermarci e puntiamo ad incrementare la percentuale. Un plauso alla campagna per la raccolta differenziata è doveroso per la sua efficacia. Il video con le interviste ai bambini trasmette un messaggio importante: cominciare dai piccoli per educare sempre di più i grandi. Perché il decoro e la pulizia della città dipende da ciascuno di noi, nessuno escluso”.

Il video si può vedere sul canale YouTube del Comune di Corleone al seguente link: https://www.youtube.com/watch?v=5z0gwmsQLXM

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Chiudi