comune di corleone - sito ufficiale
Il Sindaco
Il Presidente del Consiglio
Giunta
Consiglio Comunale
Gruppi Consiliari
Commissioni
Statuto
Programma Amministrativo
Relazione Annuali Sindaco
Bollettino Ufficiale
News e Comunicati Stampa
Consulta Giovanile
Stemma e Gofalone
Segreteria
Ufficio di Gabinetto
URP
Rubrica Tel. del Comune
Uffici Comunali
Modulistica
Autocertificazione
Numeri Utili
Il Comune in cifre
Storia
Come Arrivare
Ristoranti ed Alberghi
Fotografie
Siti web
Museo
Biblioteca
BORGATA DI FICUZZA
Storia
La Riserva
Ricettività
Fotografie
Lipu
Sicurezza Sociale
Politiche del Bilancio/Tributi
Gestione del Territorio
Sviluppo Economico
Cultura e Sport
Le Infrastrutture
Risorse Umane
Servizi Pubblici
Regolamenti
Delibere di Giunta
Delibere del Consiglio
Determine Sindacali
Ordinanze Sindacali
Determine Dirigenziali
Bandi
Incarichi Professionali
Operazione trasparenza
 
 
 

Autocertificazione

La dichiarazione sostitutiva di certificazione da presentare ad una pubblica amministrazione o ad un esercente di un servizio pubblico (es. enel, rai, fs, poste, telecom ecc.) sostituisce agli effetti di legge i certificati occorrenti da allegare ad una istanza e/o richiesta di contributo, pensione, allaccio contatore enel ecc.

L'autocertificazione mantiene la stessa durata del certificato dichiarato.
Il D.P.R. 445/2000 vieta alle pubbliche amministrazioni ed ai gestori di pubblici servizi di richiedere certificati che possono essere sostituiti con l'autocerticazione.
L'autocertificazione sottoscritta dal cittadino non deve essere autenticata, non deve essere allegato alcun documento di riconoscimento e sostituisce un elenco di certificati dettagliati dalla legge, attestanti stati, fatti e qualita' personali quali:
data e luogo di nascita;
- residenza;
- cittadinanza;
- godimento dei diritti civili e politici;
- stato di celibe, coniugato, vedovo o stato libero;
- stato di famiglia;
- esistenza in vita;
- nascita del figlio, decesso del coniuge, dell'ascendente o
del discendente;
- iscrizione in albi, in elenchi tenuti da pubbliche amministrazioni;
- appartenenza a ordini professionali;
- titolo di studio, esami sostenuti;
- qualifica professionale posseduta, titolo di specializzazione, abilitazione, formazione, aggiornamento e qualifica tecnica;
- situazione reddituale o economica anche ai fini della concessione di benefici di qualsiasi tipo previsti da leggi speciali;
- assolvimento di specifici obblighi contributivi con l'indicazione dell'ammontare corrisposto - possesso e numero del codice fiscale, della partita iva e di qualsiasi dato presente nell'archivio dell'anagrafe tributaria;
- stato di disoccupazione;
- qualità di pensionato e categoria di pensione;
- qualità di studente;
- qualità di legale rappresentante di persone fisiche o giuridiche, di tutore, di curatore e simili;
- iscrizione presso associazioni o formazioni sociali di qualsiasi tipo;
- tutte le situazioni relative all'adempimento degli obblighi militari, ivi comprese quelle attestate nel foglio matricolare dello stato di servizio;
- di non aver riportato condanne penali e di non essere destinatario e/o sottoposto a provvedimenti penali, civili e amministrativi iscritti nel casellario giudiziale ai sensi della vigente normativa;
- qualità di vivenza a carico ai fini fiscali;
- di non trovarsi nello stato di liquidazione o di fallimento e di non avere presentato domanda di concordato;
- tutti i dati a diretta conoscenza dell'interessato contenuti nei registri dello stato civile.
La non veridicita' delle dichiarazioni rilasciate dal cittadino causa l'immediato decadimento dei benefici conseguiti e l'applicazione delle sanzioni penali previste dalla legge.
Non e' consentito sostituire mediante l'autocertificazione e nemmeno dichiarare conformi all'originale i seguenti documenti:

- certificati medici, sanitari e veterinari
- attestati di origine e conformità ce
- marchi e brevetti

ai fini del riconoscimento personale la carta d'identita' puo' essere sostituita da:

- passaporto
- patente di guida (inclusa quella rilasciata dalla motorizzazione) o nautica
- libretto di pensione
- porto d'armi
- patentino di abilitazione alla conduzione di impianti termici
- tessere di riconoscimento rilasciate dallo stato italiano, purchè munite di fotografia.

I moduli devono essere forniti dalle stesse pubbliche amministrazioni e gestori di pubblici servizi richiedenti oppure presso il comune. la legalizzazione della fotografia e' prevista esclusivamente per il rilascio di documenti personali (es. patente, porto d'armi ecc.) e le amministrazioni competenti al rilascio sono tenute a legalizzare le prescritte fotografie presentate personalmente dall'interessato.
le fotografie, possono essere, altresi', legalizzate dal dipendente incaricato dal sindaco.
Per i minorenni di anni 15 (per consentire la guida dei ciclomotori) e' previsto il rilascio di un certificato di nascita o di un certificato anagrafico delle risultanze di nascita con opposizione di una foto del richiedente.
 
 
 
     

 

 

 

 
Homepage